Generatori di ozono: come funzionano e quale scegliere

20 Settembre 2021
Generatori di ozono: come funzionano e quale scegliere

Negli ultimi tempi si sente molto parlare di generatori di ozono, con interesse rinnovato da parte degli utilizzatori. Ad oggi, infatti, si è più consapevoli del fatto che è indispensabile mantenere igienizzati sia gli ambienti domestici che quelli in cui si lavora, e una pulizia superficiale non basta, per cui entrano in gioco questi apparecchi. Scopriamo a cosa servono, come funzionano e quale generatore di ozono scegliere.

Generatori di ozono a cosa servono

I generatori di ozono per sanificare sono dei macchinari in grado di produrre ozono, una molecola costituita da 3 atomi di ossigeno, dalle proprietà ossidanti nei confronti dei microrganismi. In pratica, i generatori producono questo gas utile per combattere batteri, virus, muffe, spore, fungine, parassiti e germi invisibili, che però contaminano gli ambienti. Lasciando agire l’ozono nell’aria o nell’acqua, e senza usare prodotti chimici, si possono igienizzare gli ambienti in modo ecologico e a fondo, senza inquinare e senza lasciare residui.

Come si usa un generatore di ozono

Ciascun generatore di ozono è dotato di timer analogico, o digitale, indispensabile per poter impostare correttamente la durata del trattamento. Quando si mette in funzione un generatore professionale, l'ambiente deve avere finestre e porte chiuse, non devono esserci persone e animali all'interno e bisogna rispettare scrupolosamente le procedure di sicurezza.

Occorre anche accertarsi che nell’ambiente non siano presenti materiali non compatibili con l'ozono. Una volta finito il trattamento, aspettare come previsto nelle indicazioni e arieggiare prima di soggiornare nell’ambiente, così da permettere all'ozono di ritrasformarsi in ossigeno.

Se il trattamento viene eseguito correttamente, l’efficacia è assicurata e gli ambienti saranno perfettamente sanificati e igienizzati, in modo ecologico e senza l’uso di sostanze chimiche.

Generatori di ozono come funzionano

Il funzionamento dei generatori di ozono è molto semplice, usano infatti una molecola presente in natura, cioè l’ozono, che protegge l’azione dei raggi ultravioletti. Grazie a questi macchinari, questa molecola consente di disinfettare l’ambiente liberandolo da virus, batteri, ma anche da acari, pidocchi e perfino zanzare e scarafaggi.

L’ozono disturba anche i topi, e quindi è un gas davvero utile per mantenere sanificati anche garage a cantine. Poiché non è immagazzinabile e neanche trasportabile, l’unica soluzione è dotarsi di un generatore di ozono che lo produce quando serve.

L’ozono ha efficacia anche sui cattivi odori: le molecole si attaccano infatti alle sostanze che propagano gli odori e le eliminano rapidamente. Oltre all’aria, anche l’acqua può essere ozonizzata, e ha un ruolo fondamentale nell'igienizzazione degli ambienti.

Come scegliere un generatore di ozono

La scelta del generatore di ozono va fatta in base alle proprie esigenze. Un fattore da considerare nella scelta è l’ampiezza degli spazi da igienizzare, tenendo conto che 1 g/h di ozono è adatto per sanificare, in circa 30 minuti, l’aria contenuta in 10 metri cubi a 20° di temperatura.

Un altro fattore da considerare nell’acquisto di un generatore di ozono è la distinzione fra apparecchi per aria o per acqua e aria. I primi sono indicati per ambienti con umidità ambientale fino al 60%, i secondi invece fino al 90% .

Il generatore di ozono si può usare in svariati settori ed è un apparecchio utile e necessario per eliminare ogni preoccupazione riguardante l’igiene. Proprio per questo esistono modelli domestici, professionali ed industriali.

Viene largamente impiegato nel settore turistico, nelle strutture alberghiere, nella ristorazione, per igienizzare moquette, materassi, tappeti, divani, poltrone e molto altro.

Nella versione portatile, i generatori di ozono per ambienti sono utili anche per essere usati in ambienti come le auto, i camper, le ambulanze, i taxi, i food-truck, i pulmini, gli autobus, sulle imbarcazioni, rivelandosi di grande efficacia.

Vai all'articolo precedente:Sanificare ambienti con ozono: come funziona e quali sono i vantaggi
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Questo sito è protetto da Google reCAPTCHA, Privacy Policy e Terms of Service di Google.
Torna su
Cookie Image